Google+

Dimissioni dall'incarico di componente del Collegio dei Probiviri di 

G. VOGLINO
 

Al Presidente F.Bonanno e al Collegio Direttivo ATAVI

Con la presente rassegno le mie irrevocabili dimissioni dalla carica di componente del Collegio dei Probiviri dell'ATAVI con decorrenza immediata.
Le ragioni che hanno determinato la mia decisione sono riconducibili alle incoerenze e, talora, alle vere e proprie contraddizioni tra i valori definiti dall'ATAVI nel proprio Codice Etico e la prassi diffusa di gestione dell'Associazione.
A titolo di esempio, tra una casistica molto nutrita, mi limito a citare: 1. la  tolleranza di diffusione di falsi LIR, che rappresentano un evidente rischio per la razza e che  provengono da "noti" allevatori iscritti; 2. lo sfruttamento di fattrici al primo calore o secondo calore o senza pausa di calore; 3. la sottovalutazione, sino  a casi di vera e propria indifferenza, della trasmissione di malattie genetiche quali PLL, lesione della rotula, criptorchidismo, monorchidismo, prognatismo, patologie delle vie urinarie, collasso tracheale, epilessia, altro...; 4. i gravi deficit di informazione, trasparenza e confronto sui temi decisivi della salute e della tipicità della razza, imperativi per la missione di una associazione di tutela; 5. i costanti tentativi di distorcere o eludere la corretta applicazione dei provvedimenti del Collegio dei Probiviri, in merito al Lodo Crepaldi-Coggiola, ecc..., che hanno palesato il venir meno della imprescindibile fiducia e correttezza istituzionale nell'ambito dell'ATAVI. 
Distinti Saluti, Giovanna Voglino.
 

 


powered by Beepworld